Differenza tra dermatite seborroica e psoriasi

Dermatite seborroica e psoriasi sono due malattie della pelle diverse spesso confuse tra loro perchè presentano dei punti in comune. Scopriamo la differenza tra dermatite seborroica e psoriasi.

Psoriasi e dermatite seborroica: come distinguerle?

I tipici segni clinici della psoriasi come gli arrossamenti, il prurito, le squame, il fastidio cutaneo, l’alternarsi tra riacutizzazioni e remissioni sono sintomi che non appartegono solo alla psoriasi, ma che possono essere presenti anche in altre malattie della pelle. In particolare, la psoriasi può essere facilmente confusa con la dermatite seborroica. Vediamo in cosa differiscono le due malattie.

Differenza tra dermatite seborroica e psoriasi

La dermatite seborroica e la psoriasi sono entrambe disfunzioni della pelle che hanno dei segnali tipici molto simili tanto che può risutlare difficile distinguerle.

Cerchiamo dunque di catire quali sono le differenze sostanziali tra le due infezioni cutanee.

Ma prima sottolineamo che, una cosa che hanno in comune dermatite seborroica e psoriasi è la non contagiosità: nessuna delle due infezioni si trasmette.

Caratteristiche Psoriasi

La psoriasi e’ causata da un'eccessiva produzione di pelle causata dai linfociti T. Le sue origini sono quasi sempre genetiche. La pelle si squama a scaglie a volte accompagnata da prurito. Si tratta di una patologia cutanea ad andamento cronico, non è contagiosa e colpisce dal 2 al 3% della popolazione. Colpisce tanto gli uomini quanto le donne e può manifestarsi a qualsiasi età. A scatenarla possono essere fattori specifici legati ad una predisposizione genetica.

La psoriasi è eritematosa, presenta chiazze rosse e ricoperte di squame bianche spesse che risultano molto evidenti rispetto alla pelle sana. Puo’ manifestarsi in diverse zone del corpo ma le zone generalmente più colpite sono i gomiti e le ginocchia ed il cuoio capelluto (in particolare la zona occipitale).

Ma non sono esenti da affezioni nemmeno le pieghe di inguine ed ascelle e neppure le unghie. Talvolta la psoriasi si manifesta sulla pelle con la presenza di piccole placche "a goccia" o con pustole che si formano sopra un eritema. All'eritema può associarsi prurito e bruciore.

La psoriasi ha importanti ripercussioni nella qualità della vita soprattutto se è estesa e se è presente in zone visibili.

Le cause della psoriasi sono soprattutto di una predisposizione genetica, partire dalla quale ci sono questi fattori scatenanti:

  • Variazioni climatiche in particolare periodi freddi
  • Fattori infettivi principalmente rinofaringiti
  • Stress psicologico la pelle risente dell'influenza di neuromediatori ed è "molto reattiva"
  • Traumi locali calore, sfregamento e più drasticamente, raschiatura
  • Alcuni farmaci antimalarici, antipertensivi, sali di litio, colliri specifici

Dermatite seborroica

La dermatite seborroica è una malattia infiammatoria caratterizzata dalla presenza di squame e pelle squamata che colpisce soprattutto il volto e il cuoio capelluto. E' caratterizzata da chiazze rosacee o rossastre e da una sovra produzione di pelle che secca e si stacca dal derma. L’irritazione si intensifica per via della frizione continua con le mani nel tentativo di placare il prurito.

Nel viso si manifesta in particolare nelle zone ricche di ghiandole sebacee, nelle pieghe delle ali della narice e la zona tra le sopracciglia e i condotti auditivi esterni. Il cuoio capelluto è una zona generalmente colpita e ciò provoca pelle squamata ed uno stato di infiammazione che supera l'area del cuoio capelluto fin sulla fronte. E' possibile che la dermatite seborroica colpisca altre zone con peluria come il bordo della palpebra, il pube, la barba e la zona dello sterno. 

Per quel che concerne il cuoio capelluto, la dermatite seborroica si manifesta con squame ingiallite e grasse, più o meno attaccate al cuoio capelluto.

La dermatite seborroica è caratterizzata da periodi di acutizzazione e periodi di pelle sfiammata. Tra i fattori scatenanti del ritmo di comparsa degli episodi infiammatori co sono il cambiamento stagionale e lo stress. Le manifestazioni sono più frequenti durante l'inverno.

Colpisce per lo più gli uomini tra i 30 e i 60 anni, spesso quindi si manifesta anche sul petto e sulla schiena.

La sua origine non è ancora chiara, pare che si manifesti, nei periodi di maggior stress, in soggetti che hanno basse difese immunitarie. In alcuni casi è stata rivelata la presenza di un fungo chiamato Malassezia. Solitamente colpisce

  • chi ha la pelle acneica e grassa
  • soggetti affetti da alcolismo e tabagismo
  • chi soffre del Morbo di Parkinson
  • chi ha Stati di forte ansia e stress
  • chi soffre di Obesita’
  • chi ha predisposizione famigliare
  • chi soffre di malattie autoimmuni croniche

Anche quando è di origine micotica la dermatite seborroica resta NON contagiosa.

Dermatite seborroica e psoriasi: le differenze

E’ importante capire la differenza tra psoriasi e dermatite seborroica soprattutto quando colpisce il viso. Questo perche’ i trattamenti sono completamente diversi: in caso di psoriasi la pelle e’ secca e deve essere molto idratata, in caso di dermatite la pelle tende ad essere grassa ed quindi consigliabile usare gel meno nutrienti

Psoriasi e dermatite seborroica allo scalpo : differenze

Come distinguere psoriasi da dermatite seborroica sul cuoio capelluto?
Psoriasi e dermatite seborroica si manifestano con la perdita abbondante di scaglie di pelle, ma mentre in caso di psoriasi sono bianche e asciutte, quando si ha la dermatite seborroica le scaglie tendono a un colore giallastro e sono unte. Questo perche’ la seborroica colpisce le ghiandole sebacee modificando la composizione naturale del sebo e rendendolo piu’ spesso e untuoso.

Capire la differenza tra dermatite seborroica e psoriasi al cuoio capelluto è importante per capire quale trattamento curativo si può usare.


Per curare la dermatite seborroica sul capo si deve in primis fare valutare lo stato dell’infezione da un dermatologo. Spesso viene consigliata un’analisi tricologica se si manifesta una perdita di capelli. Si deve escludere che ci sia una micosi in corso causata dal fungo malassezia, in questo caso il medico prescriverà un trattamento antimicotico.

Tra i rimedi naturali comuni con i trattamenti per la psoriasi troviamo

  • Shampoo al catrame, sapone al catrame
  • Fototerapia
  • Trattamenti esfolianti cheratolitici
  • Shampoo all’acido salicilico
  • Aloe vera per lenire il prurito e asciugare l’eccesso di sebo


L’uso regolare dello shampoo al catrame sembra al momento uno dei rimedi piu’ efficaci. Quasi tutti i trattamenti naturali consigliati per la psoriasi sono adatti anche per la dermatite seborroica, eccetto le creme troppo ricche e nutrienti. La fototerapia con pettine abbinata agli shampoo al catrame e’ il trattamento che ha dato fino a oggi piu’ risultati.

Curarsi con dedizione e regolarita’ porta a ottimi risultati ed a ridurre al minimo la dermatite.

Ultimo consiglio: qualche goccia di Tea Tree oil nello shampoo possono aiutare, e’ un potente antifungino e antibatterico.