Psoriasi unghie e mani
Psoriasi unghie e mani

La psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle molto frequente che può colpire diverse zone del corpo, tra cui le unghie e le mani.

Quando è affetto da psoriasi, il corpo ungueale subisce una serie di alterazioni tra cui lo sfaldamento, la formazione di una superficie ruvida e irregolare, il cambio del colore ecc.

La psoriasi alle unghie, in medicina viene chiamata onicopsoriasi o onicodistrofia psoriasica o psoriasia ungueale. Si tratta di una forma di psoriasi che  interessa molti soggetti affetti da questa malattia.

Oltre alle conseguenze sul piano estetico, la psoriasi ungueale può avere ripercussioni cliniche come dolore, distaccamento dell’unghia dal suo letto, infezioni micotiche e difficoltà di movimento delle dita di mani e piedi.

La maggior parte dei soggetti colpiti da psoriasi ha sicuramente avuto almeno una volta nella sua vita una lesione ungueale. Il rischio di sviluppare una psoriasi ungueale aumenta in maniera proporzionale alla durata della malattia.

La localizzazione ungueale va considerata con grande attenzione sia per l’impatto che ha sulla vita quotidiana di chi ne soffre, sia perché può rappresentare un indice importante di gravità della malattia ed un segno di aumentato rischio di coinvolgimento delle articolazioni (psoriasi artropatica).

Psoriasi unghie e mani: quali sono i segni e i sintomi della psoriasi unghie?

La malattia  può presentarsi con lesioni a carattere puntiforme, che possono interessare una o più unghie, con delle linee trasversali. Spesso è assente la cuticola, vi possono inoltre essere delle linee dette a macchia d’olio o color salmone,  che sono delle vere e proprie localizzazioni di psoriasi a livello del letto ungueale.

Su queste lesioni è importante fare una diagnosi differenziale, in particolar modo con lesioni di carattere micotico che possono comunque sovrapporsi alle lesioni psoriasiche.

La psoriasi alle unghie e’ lunga da curare, quindi la prima cosa da appurare e’ che non ci sia una micosi in corso, cioe’ che l’unghia non sia attaccata da un fungo. Utilizzare agenti antimicogeni e’ fondamentale per ottenere risultati e guarire anche la psoriasi presente.

Come si curano le unghie affette da psoriasi?

Per la cura delle unghie affette da psoriasi è consigliabile l’utilizzo di riducenti naturali , come lo zolfo e l’acido salicilico, che hanno grande affinità con l’unghia e il tessuto corneo periungueale, e che esercitano azione riducente, antimicrobica e desquamante.

Ottime e consigliatissime  le applicazioni di Olio di Neem e olio di malaleuca (olio Tea Tree) applicati puri 2 volte al giorno sulle unghie malate.

Ci sono dei comportamenti da adottare per trattare la psoriasi alle unghie e mani, alcuni comuni a quelli usati per la cura della psoriasi, altri volti a "mascherare" il problema estetico. Vediamoli

  • Esposizione al sole: tende a far regredire i danni ungueali prodotti dalla psoriasi alle  unghie. Per vedere miglioramenti non e’ necessaria un’esposizione prolungata, è sufficiente ll’energia solare e luminosa  dell’estate. Quindi, se le unghie colpite sono quelle dei piedi, sara’ sufficiente calzare sandali che permettano alla luce e ai raggi ultravioletti di raggiungere le dita. In inverno sara’ necessario fare sedute di fototerapia.
  • Detersione con crema lavante: al posto del sapone in caso di psoriasi ad unghie e mani va utilizzata una crema da lavaggio priva di lauril solfato. I lavaggi devono essere brevi e poco frequenti per non causare la macerazione dei tessuti ed il conseguente peggioramento della psoriasi unghie.
  • Detersione con aceto: l’aceto svolge una funzione antibatterica, immergere le unghie per qualche minuto nell’aceto, sciacquare e utilizzare pomate curative.
  • Trattamento con olio di Malaleuca o olio di Neem: si tratta di  antibatterici, disinfettanti e antifungini. Bastera’ tamponare le unghie con olio puro e lasciare asciugare.
  • Fresatura a limetta: per migliorare l’estetica della lamina è opportuno utilizzare una limetta per unghie di tipo professionale. Ce ne sono in commercio alcune rivestite in zaffiro, particolarmente efficienti.
  • Fresatura con micromotore a turbina: se l’unghia tende a crescere in verticale in modo esagerato occorre rivolgersi ad un podologo.
  • Mascheramento con smalto colorato: per avere un buon risultato, occorre eseguire una fresatura con limetta o fresa rotante della lamina prima di applicare uno smalto, meglio se di tonalità scure e opaco.
  • Mascheramento con lamina in resina: quando la lamina è gravemente danneggiata occorre costruire una lamina artificiale in resina. Si tratta di resine liquide, che solidificano con calore o raggi UV. L’applicazione delle lamine in resina ha, in aggiunta alla funzione estetica, anche quella di mantenere disteso il letto ungueale.

Questi comportamenti possono aiutare per trattare la psoriasi alle unghie ed alle mani. Ovviamente dovrà essere il medico a fornire una diagnosi e a prescrivere una cura adeguata.